I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

domenica 13 novembre 2016

La cultura italiana reagisce alla morte di Leonard Cohen

"Uno sporco sionista in meno, siamo contenti che il boicottaggio di Israele sta portando a qualche effetto." [99 Mosse, gruppo rap]

"Segnaliamo che Leonard Cohen non ha mai appoggiato  il boicottaggio dei prodotti degli insediamenti." ["Sinistra per Israele ma però", sezione "Groucho Marx"]

"Mi dicono che sarebbe morto questo Leonard Cohen. Devo dire di non averne mai sentito parlare, nei miei sessanta anni di attività artistica, mentre sui palchi di tutta Europa rappresento la voce migliore della cultura ebraica, che senza di me sarebbe finita. Sarà stato probabilmente un sionista. Quindi, anche se ebreo, certo un ebreo sbagliato. Perché mi chiedete di commentare?" [Mongo Ovviadia, teatrante di sinistra] 

"Prima il Nobel a Bob Dylan, poi la notizia della morte di Leonard Cohen. Oh insomma, perché la stampa parla sempre di questi ebrei di destra che non fanno nulla contro l'occupazione della Palestina?  Mi sa che  è vero che i media sono occupati dai sionisti! Lo dicono sempre quelli dei centri sociali... " [Drag Lerner, giornalista] 

"Prima il Nobel a Bob Dylan, poi la notizia della morte di Leonard Cohen. Oh insomma, perché la stampa parla sempre di questi ebrei di destra che non fanno nulla contro l'occupazione della Palestina?  Non si rendono conto che in questo modo attirano antisemitismo?!" [Jesus Stefanurum, giornalista] 

"Come vado dicendo da anni, le voci interne al mondo ebraico che sono critiche nei confronti di Israele, dovrebbero organizzarsi e fare qualche scissione, qualche protesta, insomma rendere la vita difficile per i sionisti. Che tutto questo appoggio per Israele non porta a nulla di buono. Leonard Cohen è stato un sostenitore di Israele, quando era in vita, anzi direi che ha proprio snobbato i pacifisti, e soprattutto snobbato me. Quindi dico che se è morto non è un caso. Ne prendano nota le istituzioni ebraiche, se veramente vogliono continuare a vivere qui, nostri ospiti." [Max Dalemullah, associazione "Democratici per Hezbollah"] 

"Caro Leonard Cohen, ci dispiace che non ci sei più. Per onorare la tua memoria continueremo a sostenere la lotta dei palestinesi per uno Stato in cui non ci siano più ebrei, in modo che le emozioni di queste ore possano ripetersi. Ogni ebreo morto ci farà pensare a te. Shalom." [Antonello Vecchioni, Roberto Venditti] 

"Nella mia attività di giornalista ho tratto spesso ispirazione da Leonard Cohen. Certo, è importante che i lettori conoscano le sue poesie e le sue straordinarie canzoni, ma è ugualmente importante che in Medio Oriente si giunga ad una pace definitiva, e cioé che l'unico Stato ebraico al mondo diventi uno Stato arabo. Per questo mi impegno quotidianamente per far passare in secondo piano, o se possibile totalmente sotto silenzio, il fatto che Leonard Cohen fosse ebreo. Con quel cognome, però, è difficile... Perché non se lo cambia? Questi ebrei estremisti mi fanno uscire di senno!" [Giovanni De Umbertangeli, giornalista dell'Unifesto] 

"Nella mia attività di insegnante ho tratto spesso ispirazione da Leonard Cohen. Certo, è importante che gli studenti conoscano le sue poesie e le sue straordinarie canzoni, ma è ugualmente importante contrastare il razzismo. Per questo spiego ai miei allievi che le canzoni di Leonard Cohen parlano di cristianesimo e di Islam, ma non di ebraismo! Che se i giovani iniziano a illudersi che degli ebrei combinano qualcosa di buono, poi rischiano di diventare sostenitori di Israele, e da lì ad essere islamofobi è un passo troppo breve." [Leonardo Piombelli, insegnante] 


"Direttore! Ho cercato un CD di Leonard Cohen qua a Ramallah, ma non si trova. Che faccio? Che scrivo? Mica posso andare a Gerusalemme a comprarlo. Il boicottaggio, non ricordi? E no che qui non si trova. E certo, è ebreo ed i palestinesi lo boicott.. ah, vero, già, non lo posso scrivere. Beh mo' che faccio? La notizia la dobbiamo dare, che scrivo? Che era buddhista? Ebreo sì ma pulito, posso scrivere eterodosso?" [conversazione del corrispondente del manifesto dal Medio Oriente, con il direttore del quotidiano comunista] 


Leonard Cohen con Ariel Sharon e soldati israeliani, guerra del Kippur, 1973

lunedì 31 ottobre 2016

Smarcarsi dal sionismo

Cari amici ebrei, perché non vi smarcate dal sionismo? Perché continuate a volere uno Stato? Non vi ricordate come era bello vivere da cittadini di seconda classe, protetti dalla generosa ospitalità islamica? 
In qualche Paese è ancora così, per esempio in Iran. Colà voi ebrei avete addirittura una rappresentanza in Parlamento, molto ridotta e quindi con nessuna importanza, chiunque può governare senza di voi di voi, e ascoltate! Non è forse meglio così? 
Perché voi ebrei dovreste avere voce in capitolo quando si discute del futuro di un Paese? Siete una minoranza, siete tanto simpatici, quando non contate nulla! Siete tanto attraenti, persino belli quando vi umiliate nel ringraziare noi islamici per la protezione che vi accordiamo! Perché dovreste cambiare? 
Perché volete uno Stato? Mica siete palestinesi, mica siete arabi,  non avete diritto ad uno Stato! Cerchiamo di essere laici, suvvia! Gli Stati in Medio Oriente devono essere solo islamici. 
Lo ha detto laicamente il Profeta e tutti vedono che dove ci sono Stati islamici c'è pace, prosperità, progresso, rispetto per le minoranze e diritti per le donne!
Steiumanne!


mercoledì 14 settembre 2016

I brei che non voliono gli arabi. Tema

Io davvero non capisco per quale ragione gli ebrei che vivono in lo Sdraele non ci permettono ai arabi di vivere in lo Sdraele. 
Secondo me sono un po rassisti e infati il Maestro mi ha nsegnato che nei libbri di preghiera dei bbrei ci sono tante maledissioni contro i cristiani, e che ansi la religgione dei brei è fondamentalmente disprezzo contro Gesù e il papa e padre Pio. Dovunque i brei vano al pothere come la Rivolussione Russa e la Rivolussione Franciosa sucede sempre che i poveri catholici sono preseguitati. 
Anche ogi guardate come sono cativi i brei contro il papa Pio XII che tanto li ha aiutati durante de Locausto quando che i tedeschi che avevano le pale piene dei brei. Non ci perdonano niente, si vede che seguono una Lege crudele scritta in de la pietra. E ci sarà un raggione se tutti odiano gli brei non può mica esere che il mondo è cativo qualcosa hano fato pure loro. 
Allora sicome che i brei sono rassisti, sucede che non voliono che vadano in Sdraele i arabi, ed i loro figli, ed i loro nipoti e bisnipoti e cugini e prozii e nuori e suoceri, inzomma ognuno che dice di essere palestinese. E cierto non esiste in gnesun altro conflitto che i nipoti dei profugi poi ritornano, ma qui il problema non è dare una casa ai profughi palestinesi, quella la possono trovare in tutto il mondo arabo. La cosa più importante è togliere lo Stato agli ebrei così finalmente si leveranno i loro privilegi, come quello di avere un esercito che li difende, e loro torneranno ad essere sottomessi ai cattolici ed ai musulmani come deve essere giusto che sia. Ci abbiamo dato anche trope libertà ai Sdraeliti e loro ne aprofittano! 
E i brei non voliono questo ritorno dei profugi perché i brei voliono essere maggioransa nel loro Paese! Pensate un poco quanto rassismo c'è in questo folle progetto di dare la autodeterminazione ai brei! Che si credono di essere, un popolo come tuti li altri? Non è giusto, non lo sono come tuti li altri, sono bruti cativi e pericolosi, me lo ha deto il prof di religgione che lo ha trovato documentato in un archivio di Firense dei Protocolli segreti dei Savi di Sion, che spiegano che anche le scie chimiche nel cielo sono colpa dei brei ed inolthre Gnetagnianu ha organizzato li attentati del undicisettembre. Lo sano tutti, ma la masoneria che sono tuti brei e controlla la televisione non premette che ce lo dicono. Io però non mi facio fregare dal Sistema e vado a informarmi su Internet che ci sono le cose vere e sensa censura. 

steiumanne. 

venerdì 19 agosto 2016

Una lessione sulla dignità dela donna

Caro Diario,
Oggi a squola abbiamo imparato la dignità dela dona nelle diverse religioni.
La religione che più di tutti rispeta la dona è l’Islam, perché ci consiglia alle done di portare i vestiti giusti come il burka a il ciador, per protegerle dai sguardi cattivi e spurcelenti dei maschi, che sono sempre che le vogliono fare cose brute e sporche da qui il Islam le protede. E anche quando loro siocchine e scostumate non vogliono portare di questi vestiti c'è sempre per fortuna qualcheduno uomo islamico che le aiuta e fa loro capire come si devono vesthire, senza fare vedere troppo che non sono mica putane o cidentali
Ultimamente le donne islamiche sono anche molto fortunate perché per fortuna è diventato ancora più posibile che questa cosa belissima di coprire il corpo delle donne e protegerle che non fano le sgualdrine come prutroppo cianno la tentassione, tutto questo dicevo adessso è finalmente posibbile anche nello sport e come per esempio alle Olimpiadi e sulle spiagge de l’Europa.
La religione che meno di tutte rispetta la donna è ovviamente il Braismo, come si vede dal fatto che le done palestinesi sono vittime delle violenze degli uomini israeliani.  Le done bree vorebbero fare pacie e vivere soto la lege islamica e laica palestinesa prutroppo i uomini brei che ciano una Lege scholpita nela pietra, le costringono a fare la guera. Inoltre i huomini ebrei sono criconcicisi e cioé, ce lo ha spiegato una sua amica che insegna in Egito, ce lo hano picolo, quindi le done bree vorebbero sposare huomini musulmani che sono più trispetosi de la donna, ma purtroppo in Sdraele c’è tanto rassismo e quindi sono costrette a sposare dei huomini ebrei, sono costrete a guidare la machina, sono costrette a lavorare fuori chasa, sono costrette a fare la soldatesa, sono chostrette a fare la pralamantare e la giudicessa insomma sono tratate come gli uomini che in Medio Oriente non si è mai vista una cosa del genere speriamo che lo Stato ebraico finisca così le done tornano a esere amate e rispetate e protete come sucede in tutti i Paesi arabi.
Tuti sanno che se c'è violenza contro le donne nei paesi arabi è solo colpa del colonialismo imposto da Israele che gli ha cambiato tutte le loro tradizioni. Quindi se veramente uno vuole il progresso per le donne nei paesi slamici, Israele deve diventare uno Stato a magioransa araba!
Solo in quel momento si avrà finalmente giustissia: quanno tutti li ebrei saranno cacciati da quel Paese e allora sicuramente e magicamente smeterano anche le violense contro le donne. Che poi tuti sano che  nei paesi arabi le violenze contro le donne non ci sono del tutto, infatti non c'è mai nessuna denunzia.
Per quanto riguarda il cristianesimo anche quela è una religione che alle volte oprime le done, soprattutto le donne musulmane a cui i cristiani non permettono di vestirsi con il costumeo che le protegge. I cristiani più bravi sono invece quelli che vanno a fare i viaggi in Palestina e in Terra Santa, e in questo modo portano aiuto alle donne palestinesi per libberarle  della fastidiosa presensa ebraica che è nemica anche della pace. Prutropo ci sono cristiani cativi che non ci piace l’Islam io mi chiedo come mai, visto che è una religione tanto tanto progressista e democratica e laica.

Sono molto contento di andare a scuola dove il maestro Leonardo mi spiega tante cose che nei mezzi di comunicassione non si vedono perché sono controllati dagli ebrei, che non vogliono che si sappiano tante brutte cose che fano in Israele, e dai rabini che invitano al razzismo contro i poveri immigrati.

venerdì 15 luglio 2016

Lettera agli abitanti di Nizza

Cari abitanti di Nizza,
Oggi trovate chi piange insieme a voi e chi cerca già di speculare sulla vostra rabbia e vendervi soluzioni facili. Vorremmo insegnarvi a distinguerli.
Per esempio quelli che vi dicono che l'attentatore era musulmano stanno certamente cercando di speculare sulla vostra rabbia e di criminalizzare inutilmente i musulmani residenti in Europa. Non possiamo sapere se l'attentatore era musulmano perché nelle ultime ore nessuno gli ha mai chiesto se era diventato pagano. 
C'è poi chi dice che fosse tunisino, ma anche questo è un vergognoso tentativo di speculare sulla vostra rabbia, perché infatti l'attentatore era francese e tra le vittime ci sono sicuramente molti musulmani, quindi era sicuramente un attentato islamofobo. 
Caro abitanti di Nizza, non cascate nella trappola di chi vuole speculare sulla vostra rabbia. Non pensate neppure per un momento che l'attentatore fosse islamico. I musulmani, ricordate, sono sempre e solo perseguitati. Siete sicuri che l'attentatore non fosse ebreo? Lo avete mai visto un ebreo? Lo potete riconoscere? Certo questo attentato serve gli interessi di Israele perché fa crescere l'islamofobia e perché le comunità ebraiche, anziché smarcarsi dal sionismo, adesso racconteranno di essere attaccate. 
Cari abitanti di Nizza, se ragionate e non vi fate fregare da chi cerca di speculare sulla vostra rabbia, vedrete chiaramente che si tratta di un attentato sionista. D'altronde, se voi foste musulmani e qualcuno proibisse a vostra figlia di mettersi il chador, se voi foste costretti a vivere accanto ad omosessuali, se anche i vostri figli fossero costretti a imparare a scuola tutte quelle storie sull'Olocausto, che alla fine fanno solo gli interessi di Israele (maledetto sia il giorno in cui è stato fondato, rubando la terra ai palestinesi) se anche a voi capitassero tutte queste tragedie, amici cittadini di Nizza, cosa fareste? ovviamente anche voi salireste su di un camion cercando di massacrare più gente possibile. E' un reazione comprensibile, umana e naturale e non dobbiamo incolpare gli islamici se si comportano come faremmo certamente anche noi! 
Cari amici cittadini di Nizza, noi piangiamo insieme a voi e non accusiamo alcun islamico per quanto è successo. Perché anzi sono chiare, chiarissime le cause di questo massacro. La terribile islamofobia che attraversa l'Europa,  gli intollerabili privilegi di cui godono gli israeliti, le crociate, l'olocausto che si consuma in Palestina, la marginalizzazione dei musulmani (vi rendete conto che nessun musulmano è ancora stato sulla Luna? se non è apartheid questo...). Se veramente si vuole porre fine a questa serie di massacri bisogna ascoltare il grido di dolore che viene dal mondo arabo e particolarmente dalla Palestina occupata. Pertanto vi esortiamo, amici cittadini di Nizza, a ribellarvi contro il sionismo che causa morti e lutti in tutto il mondo ed anche nella vostra città. Anche nella vostra città, purtroppo, ci sono ebrei che nelle loro sinagoghe insegnano ad opprime e massacrare i bambini arabi. E' tempo dunque che prendiate l'iniziativa e date una lezione a quei sionisti neocon che non si vogliono smarcare da Israele. Seguite il luminoso esempio della CGIL, che in Italia nel 1982 convocò una manifestazione a Roma, durante la quale una bara venne deposta sui gradini della sinagoga. Il resto seguirà da solo, la arroganza di Israele sarà punita e vivremo tutti in una Europa finalmente in pace con il mondo islamico.
Assalam Alekhum


Allievi del Maestro Leonardo 

martedì 21 giugno 2016

Oggi a squola habbiamo riflettuto sul masacro di Orlando. Il Maestro Leonardo ci ha spieguto che è molto importante non criminalissare gli slamici perché tute le religioni considerano la mosessualità un pecato mortale. Quindi non è giusto dire che la colpa del masacro solo a una ma piutosto bisogna condannare tute le religioni e sopratuto i brei che vano in Palestina a portare via la tera ai palestinesi che non c'è posto. E che convincono tuti queli che hano un cognome vagamente ebraico che sono ebrei e posono prendere la terra che non è loro. 
Purtroppo la criminalissassione degli slamici è già in chorso, infatti tuti parlano del Ghei Praid in Sdraele e questa è una ofesa per i poveri palestinesi, che sono costreti di vedere tuto quella decadenza da Occidente in davanti agli occhi, loro che sono sempre vitime degli occidentali colonialisti. 
Si può infatti dire. dice il Maestro Leonardo, che le vitime del masacro di Orlando non sono solo i ghei, che dopotutto possono andare da per tutto, ma i musulmani che sono caciati dalla Palestina e criminalizzati e non altro posto in cui andare.
Se davero si vuole mettere fine alla omofobia, bissogna che tute le religioni sono punite, sopratuto quella dei brei, che infatti è pericolosa per i musulmani ed anche per i ghei, anche se i media racontano tutte quelle storie sui ghei che in Sdraele sarebbero liberi, ma non è mica vero, è tutto falso, ce lo ha deto al Maestro Leonardo una sua amica che è stata in Egito e alora bisogna credere a lei. 
Quando che tute le religioni sono punite alhora i ghei sarano liberi di fare le loro cose, anche in Sdraele e Palestina. Ma a questo punto Muhammad ha interromputo il Maestro e ci ha detto Cosa cacchio dici che in Palestina i froci devono essere liberi? In Palestina se io vedo a un culattone che bacia un altro culattone prendo un bastone e ci insegno io come comportarsi e non fare quelle schifezze
Alhora il Maestro Leonardo ha deto che dovevamo amirare molto Muhammad che come si vede è un nonviolento e fa la Resistenza al colonialismo sionista.
steiumanne

venerdì 27 maggio 2016

Lessione sul fundamentalismo

Oggi ha scuola nella lezione del Maestro Leonardo abbiamo parlato del fundamentalismo islamicho, che ci sono i giovani arabi delle periferie franciesi che sono rabbiati con gli ebrei che gli va tutto bene ed hanno molti di privilegi per esempio uno Stato. 
Alora Muhamad ha deto al Maestro Leonardo che ci sono molti Stati arabi (Repubblica Araba di Egitto, Repubblica Araba di Siria ecc.) e Republiche Islamiche (Repubblica Islamica del Pakistan, Repubblica Islamica di Mauritania), quindi tecnicamente non è che gli ebrei sono previlegiati, è che proprio uno Stato ebraico non ci deve essere, quelli musulmani sì, infatti se lo Stato ebraico si trasforma in musulmano avremo la pacie. 
Lievemente irritato il Maestro Leonardo ha poi spiegatho che il fundamentalismo islamicho non esisthe e che se le sinagoghe vengono assalite in Europa questo non significa che per gli ebrei in Europa non ci sia la bella vita, infatti se i ebrei diventano laici e non più ebrei e si assimilano, e smettono di fare figli ebrei, alhora poi non li preseguita piu' nessuno.  Non c'è nessun antisemitismo, come vedete. 
Infatti in un Paese laico come la Francia li ebrei se la passano bene e non sentono il bisogno di emigrare, ma ancora Muhamad li ha deto che non e’ mica vero quel che dice perche’ i giudei se ne vanno dalla Francia e gli ocupano casa sua a Tel Aviv, dove la sua famiglia ha visuto per generassioni. 
La famiglia di Muhamad sono infatti palestinesi che hano vissuto per generassioni dove adesso c'e' Tel Aviv, erano lì anche quando c’era solo sabia, non si trovano tracce archeologiche e nele foto si vede che è solo deserto, ma questo perché loro palestinesi infatti loro sono gente semplicie, religiosa, e non consumistica e si acontentano di una vita a contato con la natura. Inholtre i sionisti con tutto il potere che hano nei media vogliono far credere che prima di Tel Aviv c'era il deserto non è mica vero, era una bela cità araba con giardini e moschee e non ci sono le foto perché i sionisti le hano nascoste, maledetti.Era comunque una bela vitta ma poi sono arivati i sionisthi che li portano via l’acqua e li obligano a vedere cose sconcie come le donne con la patente e i culattoni in giro per le strade. 
Qui devo dire non si e’ capito bene come la pensava il Maestro Leonardo perché lui certo è sicuro che in Palestina non ci possono stare gli ebrei, perché le risorse naturali non bastano a sodisfare tutti, ma anche non gli piace che si dica che in Francia gli ebrei non stanno bene. 
Comunque poi ha riprovato a spiegare che il fundamentalismo islamico è colpa degli ebrei che non vogliono convivere con i musulmani, e alora si aroccano nella difesa identitaria che non va mica tanto bene, perché infatti i musulmani sono sempre pronti a convivere con i brei, ma ancora una volta Muhamad ha detto che se lui vede un ebreo gli spacca la faccia a meno che non rinunci ad Israele e deve meterlo per iscritto e fare un appello a tutti li altri brei. 
Alora il Maestro Leonardo ha deto, ecco vedete, se non ci fosse Sdraeale il mondo sarebbe un posto migliore, ma Muhamad li ha detto Te sei matto vuoi levarmi una ragione per combattere e sentirmi uomo, sarai micha dalla parthe dei sionisti anche tu 
steiumanne

lunedì 16 maggio 2016

Ci vuole lo Stato laico in Palestina

Oggi a squola il Maestro Leonardo ci ha spieggato tuti i danni che le religioni fanno agli esseri umani. Presempio i brei, che sono una religione, sono andati in Palestina nel 1948 ed hanno togliuto ai poveri contadini arabi la loro terra. Alhora cosa che posson laicamente fare questi poveri contadini? Visto che sono laici provano erchare di scacciare i brei dai posti che ocupano sensa che nesuno li abbia dato loro il permesso. Prutroppo il braismo è una religione che c'è dapertutto e quindi i poveri palestinesi sono costretti a dare laicamente la caccia ai brei in tuto il mondo, come presempio in Francia, Italia, Argentina. Siccome che tuto il male ai palestinesi vien causato da una religione, alhora i poveri palestinesi che sono laici posono solo cercare speransa dentro il Corano, un libro laico che gli dice laicamente che un giorno i brei veranno sconfiti e la pace tornerà ne la loro tera quando che finalmente sicome ci sarà il Stato laico i brei tornerano nei ghetti dove evidentemente vogliono stare, che se volessero uscire basta abandonano la loro religione e poi siamo tuti fratelli. E laici. 
Un altro bruto danno che la religione fa alla pace nel mondo è che i brei sono convinti che cianno il diritto di andare a vivere in Palestina, ma questo bisogna laicamente sostenere che lo hanno laicamente perso perché il loro Dio li ha laicamente abandonati. Ci vuole insomma che il mondo pensa laicamente ed alhora sarà chiaro a tuti i danni che fanno i brei. 
steiumanne. 

martedì 10 maggio 2016

Oggi il maestro Leonardo era molto rabbiato perché i londinesi hanno eletto sindaco un musulmano ma non di quelli bravi come i Fratelli Musulmani che in Egitto cercavano di portare giustizia ai palestinesi e quindi di cancielare la maggioranza degli ebrei in Sdraele e togliere loro tutti quei privilegi e fare rientrare sei milioni di profughi, per far finire il genocidio e assimilare tutti i brei, no
Purtroppo i londinesi hanno eletto un musulmano moderato che è andato subito a farsi fotografare assieme ai rabbini estremisti. C'è sempre questa cosa che ai musulmani si chiede di essere moderati e alle altre religioni no, è una profonda ingiustizia, pero', lo dice anche un pensatore islamico Khalim Ero.
Insomma questo sindaco promette poco di buono.
Infatti dice che visiterà Te Laviv, che è una città che una volta c'era tanta campagna e contadini poveri, ma poi sono arrivati dei capitalisti ebrei che hano costruito una metropoli alienante e cattiva, la' dove c'era l'erba ora c'e' una citta'.
E si sono insediati di dentro le case dei contadini arabi usando la scusa dell'antisemitismo e della persecussione delle loro famiglie, che poi chissa' se e' vero ma comunque la fano tanto lunga invece di imparare a perdonare come i cristiani insegnano loro. Purtroppo questa scusa del Locausto e del antisemitismo viene creduta anche dal sindaco nuovo di Londra.
E quindi c'è da sperare poco di buono, anche perché questo sindaco mostra di credere alla versione ebraica dell'Olocausto e quindi di proibire che la gente possa parlare di altre versioni oltre a quela favorita dai brei che da' a loro tanti privilegi come presempio parlare del Locausto e togliere la tera ai poveri arabi. Una schifezza sembra di essere in Italia.
Il maestro Leonardo era tanto rabbiato e allora ha detto che andava su Internet a sfogarsi. Che lì c'è un rabbino inglese che dice sempre di essere importante ma la realtà è che gli ebrei non gli interessa niente a nessuno. Tranne questo sindaco di Londra che è musulmano ma cattivo.
Il maestro Leonardo era tanto incazzato e ha detto che adesso ci faceva vedere lui, che gli ebrei hanno troppi privilegi punto, si parla sempre di loro e invece dei bambini che soffrono a Gazza non si parla mai nessun 27 gennaio. Eppure sono bambini che stanno dietro il filo spinato e anche muoiono e come nell'Olocausto ci sono i dottori che fanno gli esperimenti, lui ha imparuto tuto questo quando andava in Palestina assieme ai suoi amici che di faccia sembravano ebrei.

lunedì 9 maggio 2016

Il antisemitismo di sinistra

Caro diario, oggi il Maestro Leonardo ci ha tegnuto una lessione sul antisemitismo di sinistra.
Il antisenitismo di sinistra non esiste,  è una grande invensione dei sionisti per indebolire i palestinesi. 
Succede che doppo la Seconda Guera Mondiale tutti i europei sono diventati più buoni e dolci e volevano acogliere i brei e dargli di mangiare e farli tante coccole. 
Però purtroppo dalla Merica sono arivati i sionisti.
I sionisti sono gente cativa che va in giro per il mondo, si inventa che qualcuno ha un cogniome vagamente ebraico e gli fano il lavaggio del cervello, li convincono che c'è ntisemitismo li dano le armi e li mandano a fare tante brute cose nazziste in Palestina
Se uno infatti guarda con atensione e cerca di restare umano, alhora vede chiaramente che i sionisti sono i nemici dei brei perché li mandano a vivere in Palestina e dicono loro che è lo Sdraele. E sono cattivi perché in Sdraele i brei non hano nesun bravo comunista o bravo catolico a protegerli quando che arivano i nazzisti, quindi i brei sono a rischio. 
Sucede che poi i palestinisti si sono organissati e hano iniziato a difendere il mondo intero da questa bruta cosa che si chiama sionismo, e hano fato tanti pacifici atentati sui aerei, nele sinagoghe, che sono quei posti bruti dove si trovano i brei, nelle scuole ebraiche, che sono quei posti cativi dove i sionisti insegnano agli brei che devono andare in Palestina.
Sicome che come ho deto i palestinesi sono buoni ed i sionisti sono cativi, la sinistra, che è il partito dei buoni, sta naturalmente dalla parte dei palestinesi. 
I sionisti si sono trovati indeboliti, e sicome sono sono cativi e infidi, per poter continuare a fare le sporcacciate nazziste che fano in Palestina raccontano in giro che esiste una chosa che si chiama antisemitismo di sinistra.
E con questa achusa che siamo antisemiti ci fano perdere voti e ci fano fare cativa fighura davanti ai elettori e poi va a a finire che in Palestina continua il genocidio pegio di quelo nazista o quasi come quello nazzista non ho capito bene.
Ma sono tute bale perché la sinistra appunto non può essere antisemita e il ntisemitismo non può essere di sinistra come chiaramente dimostrato. 
steiumanne
P.S. io in realtà non ho capito molto ma il Maestro Leonardo cuasi piangeva e mi dispiace farlo stare male e alhora lo scrivo l'antisemitismo di sinistra non esiste, non pianga, Maestro. 





martedì 26 aprile 2016

Il 25 Aprile. Pensieri e riflessioni

Caro diario ogghi a squola habbiamo imparuto il 25 aprile, che è una festa molto importante e richorda il contribbuto dei palestinesi alla liberazione dell'Italia dalla dittattura dei sionisti. I sionisti sono gente comandano in dei mass media, bevono sangue di bambini arabi, e vogliono impedire che pensiamo ai palestinesi ed inolthre cercano di imporre nele squole la versione ebraica del Locausto.
Pero pre fortuna noi c'habbiamo il Maestro Leonardo che non si fa mica spaventare dai sionisti, cioé dai neocon, cioé da queli con il nasone insoma ci siamo capiti che non è antisemita perche infati la parola ebrei non la ha deta: visto? Ecco! 
Cosi il Maestro Leonardo ci ha insegnuto che la lota dei partighiani contro il sionismo non è mai finita infati deve chontinuare ancora adeso ed è molto importante che si cancela lo Sdraele e lo si sostituisce con uno Stato laico e democratico e islamico come lo Iran dove gli brei possono stare sì, ma una minoranza così non si fano le strane idee di havere i diriti che c'hano invece i musulmani.
Perche nfatti se uno non si fa fregare dalla versione ebraica della storia, si vede molto chiaramente che quello per cui hano combatuto i partiggiani, era che i brei si asimilano e smetono con le loro supertissioni. Ma sopratuto i partigiani e la Resistensa volevano che non c'erano tropi ebrei in Medio Oriente, hano dato la vita contro la invasione ebraica. Poi purtropo adeso c'è lo Sdraele che è uno Stato ebraico e ci sono tropi ebrei. Ma bisogna che smetono di imigrare, che non c'è posto per tuti e quindi i brei devono andare via dalla Palestina perché rubano l'acqua ai poveri palestinesi. Posono benisimo andare in Francia o Belgio dove ci sono abastansa musulmani che si prendono qura di loro.  La vera Resistensa era contro il troppo potere dei sionisti, e deve continuare ancora oggi.
steiumanne.

martedì 19 aprile 2016

Oggi ha squola abbiamo imparato come si fa a capire li atentati in Sdraele. Ogni volta che c’è un tentato bisogna subito chiedersi chosa hano fato gli brei e sempre si trova qualche cosa che spiega che la reassione dei palestinesi e’ sempre dettata dalla esasperassione. Se non lo si trova in de la chronaca recente, basta guardare la storia. E cioè che una volta il Medio Oriente era tutta campagna il grano era amato e rispettato e i contadini arabi vivevano in armonia con la natura e erano poveri ma felici. Poi un brutto giorno sono arrivati dei ricchi americani con il naso adunco e hanno comprato tutte le terre. E poi hanno inventato lo “Stato" di Sdraele e per giustificare la invasione hanno detto che c’era il antisemitismo in d’Europa. Ma uno si chiede cosa è questo antisemitismo che sembra che ogni volta che parli male del governo de lo Sdraele ti acusano che sei antisemita, insoma e’ chiaro che lo antisemitismo e’ un pretesto per fare la guera contro i palestinesi. Quindi dicevo che se uno guardha la storia poi capisce che gli atentati dei palestinesi sono resistensa non violenta contro l’occupassione e la vera violenza la fanno i brei che dicono che quel Paese è casa loro. Che invece non è vero la casa dei brei è la Polonia e la Germania in dove la gente locale durante la Seconda Guera Mondiale li ha aiutati tanto. Questo è il modo che bisogna capire li atentati in Medio Oriente, che se uno guarda atentattamente è sempre colpa de li ebrei. Come tante altre chose nel mondo.
Steiumanne

mercoledì 13 aprile 2016

Il grave problema della Slamofobia

Ne la lesssione di oggi il Maestro Leonardo ha spieguto che il antissemitimso non è mica più n problema infatti i brei che sono in  Europa sono siqri e felici e contenti e nessuno ci fa niente di male, ansi stanno pure drento i massa media e comandano che non si deve parlare di quel che sucede in Palestina.
Il vero rassismo che c'è in la Europa di oggi è la Slamofobia, overo che la gente ha paura dei musulmani islamisti che invece sono bravi e aiutano i poveri come si vede presempio a Gaza dove c'è una organissassione umanitaria che si chiama Hamas, e in del Libano dove c'è una altra organissassione umanitaria che si chiama Zbollah, e anco in Iran dove c'è una legislassione che aiuta i poveri e protegge le donne e infatti se le donne vano in giro con il velo è per protegerle, vedete come lo Islam è avanzato e socialista e comunista, ha spieghato il Maestro Leonardo.
Prutroppo al mondo ci sono i sioniSSti che non vogliono che l'Islam meta in pratica la loro belisima lege che aiuta tanto i poveri e le done, ed alora i sioniSSti ogni giorno ucidono sei milioni di bambini palestinesi così poi i palestinesi non votano per lo Hamas che invece è bravo. 
E anco i sioniSSti fano i cativi in Europa e metono in giro tante brute bugie contro lo Slam e creano la Slamofobia, presempio non ci hano permettuto a un bravo predicatore di venire in Italia a spiegahre che i brei sono kativi e ke ucidono bambini arabi per usare il sangue per i riti sionisti. Vedete, ha deto il Maestro Leonardo, che c'è veramente una pissicopolissia sionista in Italia, io steso ho paura di dire come che stano le cose che poi arivano gli spetori e mi strasferiscono. In Italia uno non può gnanche fare una manifestassione fuori da le sinagoghe e atacare quesi posti pericolosi e rassisti che sono le squole braiche, che subito ariva la polissia e ci fa tanto male, chiaramente perche la polisia taliana prende gli ordini da un bruto posto che si chiama TelAviv. 
Pre concludere, ha deto il Maestro Leonardo, adeso ariva il 25 aprile, che è la Festa della Liberassione, speriamo che le piasse di tuta Italia di svegliano e cacino i sionisti, che alora sarà davero Liberassione e avremo una società comunista ed islamica che poi era quelo che i partigiani davero volevano.

steiumanne 

giovedì 7 aprile 2016

Tweets

Noi palestinesi siamo l'unico non Stato che partecipa alle Olimpiadi: ci siamo guadagnati il diritto uccidendo atleti israeliani #steiumanne

Tutti i problemi del mondo sono una conseguenza del rifiuto di Israele di farsi invadere e distruggere #steiumanne

Tutti i problemi del Medio Oriente sono una conseguenza del rifiuto degli ebrei di farsi ammazzare #steiumanne

il mio terrorismo deriva dalla disperazione di non vedere accettate il 100% delle mie richieste #steiumanne

Qualsiasi cosa fatta da una qualsiasi israeliano in qualsiasi momento e' la prova che la societa' israeliana e' malata. #steiumanne

Vorrei spiegare che non sono antisemita, ma i media sono in mano agli ebrei e non me lo permettono. #steiumanne

Noi palestinesi celebriamo la "Giornata della Terra" il 30 marzo. La "Giornata della Vita Umana" e' invece il 30 febbraio.

Il diritto internazionale va applicato per proibire agli ebrei di costrire case ma non a palestinesi quando uccidono bambini ebrei.

Bisogna anche dire che i cristiani in Pakistan sono degli occupanti. #steiumanne

Certo che abbiamo votato Hamas. Pero' mica penserete che appoggiamo il loro programma? #steiumanne

Non voglio uccidere gli ebrei, ma solo imporre la sharia e trattarli da cittadini di seconda categoria. Sono un moderato! #steiumanne

Se non capite che io sono la vittima uccido la vostra famiglia.

Si parla molto del BDS e si cerca di contrastarlo. Quindi stiamo vincendo #steiumanne

solo perché nego millenni di storia degli ebrei in Israele non potete dire che sono antisemita

Un israeliano uccide un palestinese disarmato. Scandalo! E' roba che possiamo fare solo noi! #steiumanne

Fino a quando non ammetterete che Regeni è stato ucciso dagli israeliani, dovete aspettarvi altri attentati come a Bruxelles.

giovedì 31 marzo 2016

La bugia del antisemitismo che invece non c'è mica gnente

Ne la lessione di ogi il Maestro Leonardo ha spieguto che in dell'Europa non c'è mica tutto il antisemitismo che i sionisti vogliono fare credere che ci è. Presempio vediamo tuti che il vero rassismo è quelo che fa sofrire i musulmani, che sono i più preseguitati di tuti, nfatti non ci permetto di seguire la loro religione e le done musulmane vorebero girare con il burco, ma purtropo sucede che i europei non vogliono. Le done musulmane sono contente con la loro cultura ma noi prtutropo ci imponiamo a loro che posono prendere la pilola e guidare la machina e ussire di casa da sole, che sono tute cose brute contro il Slam, quindi si vede proprio che i musulmani sono tutti preseguitati. 
De i musulmani i più preseguitati sono oviamente i palestinesi che quando sono arivati i brei ci hanno portato via la casa che era un Paese tanto rico e florido la Palestina, infatti mica per nula la chiamano la tera del late e miele, ma adeso non scorono più i fiumi di late perche i sionisti sono arivati e hano danegiato tutto l'ambiente, importando gente che solo perche hano un cognome ebraico li fano credere che sono ebrei. 
Quindi siccome che come ho spieguto i musulmani sono preseguitati da noi ccidentali e i palestinesi preseguitatisimi dai sionisti ne consegue che se qualcheduno è sionista ed ocidentale alora è il presecutore pegiore di tuti, e questo è apunto il caso dei brei che fano credere che c'è antisemitismo solo per avere una squsa di scapare da l'Europa e portare via la tera ai poveri arabi
Anfatti se uno guarda bene a quelo che sucede in dell'Europa e presempio in Fransa per via che si dice che ci sono i tentati, si scopre che i brei non vano in sinagoga, non vano a fare compere nei negossi kasher, non vano più ale squole ebraiche, insoma non sono più visibilmente ebrei, non portano più gnanco in ghiro quel ridicolo capelino tondo, che è lo steso dei soldato sanguinari delo Sdraele quindi è una offesa ai musulmani, nsoma se le cose vano così i brei starano nascosti smeterano di praticare il braismo e noi di sinistra, ha conchiuso il Maestro Leonardo dovremo esere contenti perché finalmente non sono più brei ma diventano laici e quindi sono più iumanne (anche se sotto sotto restano brei, mica da fidarsi)

giovedì 24 marzo 2016

Dopo il minuto di silenssio

Caro diario, ieri cerano le teribili notissie da Brusselles così oggi a squola habbiamo fato un minuto di silensio per tute le vittime del terrorismo: prima di tuti i palestinesi, poi i poveri musulmani che in tuto il mondo sono preseguitati, poi i mericani uccisi dai neonazzisti, e poi i brei che vivono per ora in un pezzo di Palestina occupata con kapitale Tel Aviv, che speriamo diventi prestissimo un Paese a magghioransa araba che così ci sarà la pace in del tutto il mondo. 
Il Maestro Leonardo ci ha poi anco parlatto del rischio gravissimo che la Uropa diventi come lo Sdraele, prendendo esempio da cosa fano gli ebrei ai poveri arabi che vivono là, che cercano sempre di essere bravi musulmani e di caciare via gli brei, che poi sicome non è una vera democrassia, come invece la Russia, i brei non ce lo permettono e continuano a ofedere lo Islam vivendo in Sdraele, che poi se uno guardha bene non c'è neanco acqua per tutti. 
Bisogna nzomma evitare che i zionisti condissionino la politica de la Uropa anche se c'è davero il rischio che fano cressere la Islamofobia, con le loro manovre losche, che ochupano la stampa e i messi di comunicazzione e che controllino lo Internet.
Il Maestro ha anco deto che in di questo periodo i giudei fano la loro festa del Purim che è una brutha cosa perché quando che i brei sono contenti significa che non stano sofrendo per quel che fano verso i palestinesi e quindi non è mica democrathicho. Pero sembra che la polissia di Brusseles ci ha spiegatho ai brei che non devono festegiare tropo, e questho è siqramente un paso avanti verso la laicità de lo Stato ed il vero modo di sconfiggere il terorismo: levare ai brei i loro privilegi, presempio quelo di mascherarsi a Purim. Ce lo togliamo per il loro bene, che devono imparare a stare in riga e non metere i loro nteressi davanti a quelli della comunità se no sucede che i popoli uropei si rabbiano come con lo Locausto.
Anco molto importante è che le done musulmane ci abiano il premesso di portare il burka, perché loro sono musulmane mica bree quindi bisogna fare tanti compromesi per includerle ne la società europea e in questo modo, con i musulmani liberi e gli ebrei drento i gheti forse ce la faciamo a sconfiggere i teroristi. 
steiumanne

martedì 22 marzo 2016

Tweets

E vediamo se riuscite a boicottare noi, adesso... ah, gia', non produciamo niente. #steiumanne

solo perche' voglio distruggere l'unico Stato ebraico al mondo, non significa che io abbia qualcosa contro gli ebrei #steiumanne

Ebrei uccidevano arabi 60 anni fa: Terrorismo! Arabi uccidono ebrei adesso: Resistenza! #steiumanne

Dovrei smettere di uccidere ebrei? Ma poi cosa mi resta da fare?! #steiumanne

Ho accoltellato un bambino ebreo ma lo ho fatto per liberarlo dal sionismo #steiumanne

Il nazionalismo arabo e' resistenza, il nazionalismo ebraico e' colonialismo. Perche'? E' ovvio: gli ebrei sono inferiori #steiumanne


Non odio tutti gli ebrei, solo quelli che pensano di avere dei diritti che hanno gia' gli arabi! #steiumanne

No allo scontro di civiltà

Esprimiamo viva preoccupazione per l'arresto illegale ed arbitrario del leader pacifista Salah Abdeslam, già passato alle cronache per aver organizzato la protesta dei giovani islamici parigini contro il consumismo e la pornografia, culminata nella pacifica dimostrazione nonviolenta al Bataclan lo scorso 13 Novembre.
Occorre uscire dalla logica dello scontro di civiltà e favorire l'evoluzione dell'Islam in senso moderato e responsabile. L'arresto di Salah impedisce questa evoluzione e offre purtroppo il pretesto per ulteriori radicalizzazioni. E' tempo invece di comprendere il disagio dei giovani musulmani di tutta Europa, che quando aggrediscono donne poco vestite intendono affermare la superiore moralità dell'Islam e far giungere anche a noi il disperato grido di aiuto che proviene da Gaza. 
Per questa ragione chiediamo a tutte le forze di sinistra e progressiste di aderire alla grande manifestazione contro l'occupazione della Palestina che si terrà davanti alla sinagoga centrale. I compagni della CGIL hanno assicurato che porteranno le bare vuote, come già fecero a Roma nel 1982. Sarà una grande festa di pace in cui metteremo pacificamente in chiaro che per gli ebrei non c'è posto, né qui, né in Palestina: è infatti questo il vero modo di preservare la Memoria dell'Olocausto. In una Europa priva di ebrei, e che abbandona il legame con Israele, sarà finalmente possibile l'integrazione con l'Islam.

Collettivo Femminista Islamico "Infibulate & contente" - Allievi del Maestro Leonardo - Donne dell'ISIS per il poliamorismo - Macellai Vegani - Comitato "Ruhollah Khomeyni" per i diritti LGBT - Sinistra per Israele ma però - Partito della Riemersione Stalinista - Associazione "Kim Il Sung" per la libertà di parola - Redazione de L'Avvenire - Centro Culturale Ebraico "Gad Ovadia"


mercoledì 16 marzo 2016

La liberassione della Pallestina

In de la lessione di oggi il Maestro Leonardo ha spieguto tuti i problemi che ci sono in del Medio Oriente da quando c'è lo Sdraele. Infatti quando finalmente sarà scomparso lo Stato ebraico alhora la magghiorasa dei citadini dello Sdraele saranno arabi e per prima chosa chambierano il nome, non più Sdraele ma Palestina. 
Poi per seconda chosa aboliranno il braico che tanto è una lingua nuova e si vive benissimo anche sensa. 
Poi si proibirà ai culattoni di fare tutte le porcarie che fanno in nei Paesi Occidentali, e ci sara la molto illuminatissima religione slamica che non permette ai uomosessuali di credere che c'hanno dei diritti. 
Una altra chosa da coregere è che dentro lo Sdraele le donne hanno troppo potere, e bisogna invece che imparino di stare a casa e di coprirsi che a fare vedere tutte quelle puppe come le bree poi i maschi ci restano male e ci viene di dare loro una lessione. 
Poi lo Sdraele che sarà Palestina smetterà con questo vissio occidentale di averci elezioni, le elezioni e la democrassia sono una cosa che va bene in Europa e in Merica, i Paesi arabi non ci anno elessioni nè democrassia e i sdraeliani dovevano intregrarsi invece di importare i costumi de l'Occidente corotti. Ci sono va deto anche tropi giornali e trope televisioni che sono tropo libere di criticare il goverrno, questa è una altra cosa che nei Paesi arabi non si trova, quindi non ci sarà nemeno in della Palestrina libberata 
Infine bisogna dire che quelli dello Sdraele sono in giro per il mondo a reclutare ed arruolare persone dal cognome vagamente ebraico per portarli in Sdraele e creare una magghioranza ebraica, questa cosa deve finire e, come in tutti i Paesi arabi, i brei devono imparare ad essere minoransa, ad essere umili, ad obbedire ai musulmani e se possibile asimilarsi e sparire ed in questo modo ci sarà la pace in tutto il mondo, che infatti se uno guarda bene tutte le guere che ci sono in giro adesso le hano causate i neocon che sono tutti ebrei

steiumanne

mercoledì 9 marzo 2016

Con riferimento a illazioni apparse recentemente negli organi di stampa, il Caro Leader, Faro dell'Enologia Europea, Suprema Guida in Barca a Vela, Sole del 21esimo secolo, Presidente della Fondazione ItalianiEuropeiIsraelianiFuoriDallePalle, senatore Massimo Dalemullah dichiara quanto segue:
Non corrisponde al vero che io abbi attribuito a Matteo Renzi alcuna appartenenza ad alcun servizio segreto. Esprimo la mia preoccupazione per la circolazione, evidentemente ordita dai servizi segreti israeliani, di queste voci, poi fatte rimbalzare dalle solite quinte colonne sioniste che rendono difficile, arduo e pericoloso l'impegno costruttivo per la pace in Medio Oriente che ha caratterizzato gli anni del mio governo. 
In detto periodo ho infatti incontrato ministri di un partito perfettamente legittimo, Hezbollah, che svolge una importante azione di contenimento dei piani israeliani descritti nei Protocolli dei Savi di Sion. Ho anche incontrato esponenti israeliti, come Abraham Levy, scopacessi all'aeroporto di Damasco. 
Mi è grato ricordare l'importante ruolo che svolge il signor Levy, prova che in Siria gli israeliti non sono affatto perseguitati e possono accedere a professioni di enorme prestigio, quale pulire le toilette utilizzate da importanti personalità come il sottoscritto. Non è quindi vero che gli israeliti siano perseguitati dal regime di Assad, come vi fa credere la solita stampa in mano ai noti usurai di Wall Street, nessuno di loro cattolico, e non fatemi dire di più. 
Nel mio incontro con Abraham Levy mi sono fatto portatore delle posizioni della sinistra europea, comunicandogli di stare fuori dalla porta mentre io usufruivo del servizio igienico. "Fuori dalla porta", ripeto, quindi come vedete io sostengo il principio dei due Stati: uno per i palestinesi guidati dall'ANP, un altro per i palestinesi guidati da Hamas, e quanto agli altri, che hanno invaso la Palestina, se ne stiano appunto fuori dalla porta. 
Lo ho detto chiaramente ai leader di Hezbollah, lo ho detto allo scopacessi israelita, non sento alcun bisogno di incontrare esponenti del governo di Israele, che tanto -come Hezbollah e l'Iran hanno dichiarato- verra' presto scacciato e sostituito con uno islamista, del tutto in linea con la tradizione comunista di cui sono fiero portatore. 
Cordiali saluti, steiumanne


P.S. Dai per favore una occhiata a questo comunicato, se vedi la parola ebrei trova un sinonimo, senno' mi accusano ancora di antisemitismo. 

sabato 27 febbraio 2016

Amici ebrei, che tragedia! 
Perché avete abbandonato l'Europa dell'Est dopo la Seconda Guerra Mondiale? Non ricordate come, dopo la Shoah, tutti noi eravamo pieni di buona volontà e ci eravamo trasformati in bravi europei amanti degli ebrei? Sì è vero, per colpa dei tedeschi in tutti i Paesi d'Europa è stata in vigore la caccia all'ebreo, ma se guardate bene  ed ascoltate con attenzione, soprattutto con umiltà, quella umiltà che -siamo onesti- ogni tanti vi manca, scoprirete che tutti quelli che hanno perseguitato ebrei hanno un parente un amico un collega un cugino che ha nascosto degli ebrei e quindi perché essere cattivi e spietati come ordina il Dio dell'Antico Testamento?  Perché non sapete perdonare? Perché, insomma, siete così ebrei?
E anche dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, in cui diciamolo!- non è che siete morti solo voi ebrei, ci sono stati anche morti tedeschi e polacchi e italiani e russi e francesi ma non se ne parla mai perché voi pensate solo alle tragedie che succedono a voi, e poi vi lamentate se la gente non vi sopporta. Dicevo, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale c'è stato qualche pogrom qua e là, verso ebrei che tornavano nelle loro case, ma bisogna capire la situazione è complessa, nessuno è innocente, ed insomma se c'è antisemitismo è anche colpa vostra che siete ebrei. Se non foste ebrei non ci sarebbe antisemitismo contro di voi. Quindi qualche colpa la avete anche voi. 
Ecco, questo voi non lo volete capire. Non sapete perdonare gli europei, solo perché hanno cercato di sterminarvi. E invece di rimanere in Europa, e imparare la lezione, e starvene buoni ed umili e sottomessi, e assimilarvi con il resto degli europei, insomma scomparire, ecco che ve ne siete andati in Palestina a rubare la terra ai poveri arabi. Ma perché, mi chiedo e vi chiedo? Cosa è tutta questa frenesia di essere ebrei? Non potete scomparire? Diventare cristiani, musulmani o magari comunisti? 
E adesso, guardate un po' cosa succede in Europa. Arrivano immigranti da tutto il mondo islamico, e c'è la grande opportunità di trasformare l'Europa in un continente a maggioranza islamico. Non sarebbe bellissimo? Cosi' ogni uomo può sentirsi a casa sua al Cairo come a Stoccolma, come a Bruxelles come a La Mecca ? La stessa religione, la stessa lingua, la stessa architettura, una Europa finalmente unita dall'Islam in cui ogni uomo (e sottolineo uomo e maschio) potrà sentirsi finalmente parte della stessa società, e  della stessa cultura? Ma voi invece no! Voi ebrei non volete essere parte di questa bellissima Europa islamica di domani, e che fate? Ve ne andate in Israele. 
Ma perché? Non sapete che il Medio Oriente è un posto molto pericoloso per voi? Restate qua, restate in Europa, l'Islam pacifico e tollerante si prenderà cura di voi. E delle donne. E dei gay. E anche dei cristiani, via. 

venerdì 19 febbraio 2016

Gli uomosessuali sono preseguitati nello Sdraele

Oggi il Maestro Leonardo ci ha fato una lessione sui diritti degli uomosessuali che sono molto perseguitati dallo Sdraele, nfatti in Sdraele siccome che e' uno Stato teocratico ed ebraico, viene impossibile celebrare matrimoni gay, alhora sucede che le copie gay vano di farsi sposare all'estero e poi tornano e sono considerati come sposati a tutti gli effetti. 
Questo -ha spiegattho il Maestro Leonardo- e' una teribbile ingiustissia e un segno di cuanto Sdreaele siccome e' ebraico e' arretrato, una theocrassia medievale. Invece in Paesi piu' liberi come per esempio Siria Iran e Palestina tutte queste ipocrissie non ci sono. 
Cierto non c'e' anchora il matrimonio ghey, ma in fin dei conti a cosa ci serve, loro sono arabi e la mosessualita' e' un vissio che hano portato i colonizzatori occidentali, e un ghiorno quando fintalmente sara'  finita la guerra di liberassione contro il Zio Nismo, alhora anche tutti questi Paesi havranno il matrimonio ghey.
Se adeso non ce lo hanno e' solo perche' c'e' il musulmanesimo che e' stato creato da Sdraele per avere una schiusa per non fare la pace con i musulmani. 
Pero' a questo punto Muhammad si e' arabiato ed ci ha deto al Maestro Leonardo: 
Cosa casso dici, che ci sono i ricchioni da noi? Guarda che noi siamo simpatissanti di Hizballah, cioe' siamo prodi combattenti eroici se lo ripeti ti mando mio cugino Ahmed e ti fa un qlo cosi'. 
A quel punto il Maestro Leonardo ha risponduto che lui amirava molto Muhammad perche' si vede che e' un laico moderato e che tuti quanti noi dovevamo chiedergli schusa. 
Particolarmente queli di noi che ci hanno un incarnato ebraico devono chiedere schusa ai arabi che sono vitime dei brei, sempre e comunque, quei cativi brei che vogliono imporci il matrimonio ghey dapertutto

steiumanne

lunedì 15 febbraio 2016

La radicalizzazione del conflitto

Caro diario il Supplente Leonardo ha tenuto una coltissima conferenza. Quindi io ho imparato la radicalizzazione del conflitto in Medio Oriente.
Funziona così: tutte le volte che i palestinesi colpiscono Israele, Israele reagisce e radicalizza il conflitto, invece di accettare di morire come da secoli fanno gli ebrei e come bene spiega Moni Ovadia. Come si vede Israele non ha niente a che fare con l'Ebraismo, quello vero, quello appunto di Moni Ovadia.
Un'altra cosa che succede e' che Israele uccide di proposito tutti i leader arabi che sono disposti a aprire un negoziato di pace con loro. Per esempio a dicembre un missile israeliano ha ucciso Samir Kuntar, un leader pacifista di Hezbollah.  
Questa è chiaramente una provocazione di Israele volta a radicalizzare il conflitto e a causare una reazione armata e violenta da parte dei pacifisti libanesi di Hezbollah. Come spiega un celebre studioso che si chiama Monthammad Ovadiah non hanno altre alternative
I leader di Hezbollah sono infatti pacifisti. Tutti i leader arabi sono pacifisti! La propaganda sionista e la hasbarah raccontano che non riconoscono Israele, ma questo è sicuramente falso perché infatti per fare azioni contro cittadini israeliani bisogna prendere la mira, e per prendere la mira contro gli ebrei israeliani e distinguerli dagli arabi, bisogna certamente riconoscerli. Quindi come si vede tutti i leader arabi riconoscono Israele e gli israeliani. 
Israele pero' fa cadere questi chiari segnali di pace e cerca di radicalizzare il conflitto. I soliti propagandisti hasbaristi ci vogliono far credere che gli arabi non riconoscono Israele, perché non riconoscono lo Stato ebraico. Pensa te che sfacciataggine: si aspettano che i musulmani e gli arabi di tutto il mondo smettano e mettano da parte il loro sogno,  il bellissimo sogno  di un mondo in cui gli ebrei non hanno più il privilegio di salvarsi quando qualche dittatore li espelle. E poi, se gli ebrei tornano ad essere in esilio, chi cantera' piu' le bellissime canzoni di Moyoyoy Ovodyoy? 
Non è infatti bellissimo immaginare un mondo in cui gli ebrei ritornano a essere esuli, senzapatria, profughi? E che devono quindi chiedere ospitalità ovunque? E in questo modo daranno quindi al mondo una straordinaria possibilità di essere più buoni? Questo e' il vero Tikkunolam, sperfezzionamento del mondo, secondo la lezione di Ovadiah Monissef, un sapiente ebreo purtroppo emarginato dall'ebraismo istituzionale Anche me questa sembra una bellissima idea, purtroppo l'imperialismo sionista impedisce di realizzarla, gli ebrei si vogliono tenere il loro Stato razzista e per difenderlo,  dovunque sono, cercano di radicalizzare il conflitto.
Il Medio Oriente è un luogo molto pacifico prima che ci arrivassero i sionisti  con questa loro mania di non assimilarsi; ho scritto sionisti, non ebrei, quindi non sono antisemita. Gli israeliani evidentemente disprezzano chi non è israelita, non si vogliono contaminare con i gentili, e quindi hanno bisogno bisogno di fare la guerra come nella antica Sparta; ho scritto israeliani ed israelita non ebrei quindi non sono antisemita. 
E poi, come vi ho mostrato, nella mia biblioteca ho gli scritti del sapiente ebreo Ovadiah Monissef, i libri di Monthammed Ovadiah, ho tutti i dischi di Moyoyoy Ovodyoy, e ho visto due volte tutti gli spettacoli di Moni Ovadia, Non posso essere certo accusato di antisemitismo, solo perche' dico che  la presenza di ebrei in Medio Oriente ha il risultato di radicalizzare il conflitto, e che chi vuole levare di mezzo Israele e' un pacifista che cerca di fermare il conflitto. 
Ci vuole uno stato laico dove tutti sono uguali e il sionismo viene proibito, cosi' di ebrei ce ne sono pochi a rompere le palle.  E invece il conflitto si radicalizza. 
Steiumanne!



venerdì 12 febbraio 2016

#steiumanne

Siamo omofobi, misogini ed antisemiti. Ma per buone ragioni!

Sacrificare i miei figli? Subito! Rinunciare a 1% della Palestina? Mai! ‪#‎steiumanne‬

Fermiamo la punizione collettiva dei palestinesi. Puniamo tutti gli israeliani. ‪#‎steiumanne‬

Se avessimo armi nucleari le useremmo contro Israele. Come vedete, vogliamo la pace. ‪#‎steiumanne‬

Certo, io uccido bambini, ma quelli costruiscono case! ‪#‎steiumanne‬

Ci sono tre tipi di palestinesi: terroristi, fiancheggiatori e traditori ‪#‎steiumanne‬

Certo, noi gridiamo "morte agli ebrei". Ma dovete sforzarvi di capire che e' un grido di pace. ‪#‎steiumanne‬

Certo, uccidiamo bambini. Pero' se crescono poi diventano soldati. Quindi non sono civili ‪#‎steiumanne‬

Certo, uccidiamo donne incinte. Pero' i loro figli diventano soldati. Quindi non sono civili ‪#‎steiumanne‬

I palestinesi sono sempre civili. Gli ebrei sempre militari ‪#‎steiumanne‬

domenica 31 gennaio 2016

E bravo, professor Angelo D'Orsi!

Cari amici, voglio dirvi che sono davvero emozionato! Nel luglio 2014 ho pubblicato sul mio modestissimo blog un post in cui annunciavo che noi palestinesi vogliamo uno Stato laico. Permettetemi di citare dal mio umilissimo post, in cui riassumevo il programma di noi Contadini della Galilea
desideriamo solo che gli ebrei si trovino senza un luogo in cui rifugiarsi e che essere ebrei sia difficile come in Europa, dove ogni anno devi chiedere il permesso a autorita' non ebraiche di osservare le feste ebraiche assentandoti da scuola o dal lavoro, e che sia pericoloso come nei Paesi arabi, in cui gli ebrei si debbano pagare da soli la propria sicurezza, e se non possono pagarsela, pazienza, chiuderemo qualche sinagoga, qualche scuola, qualche biblioteca, vuol dire che ci sara' meno superstizione in giro, meno pregiudizi verso i palestinesi, e felicita' per tutti. E se ogni tanto scappa qualche mitragliata contro le sinagoghe e le scuole, questo non e' necessariamente un male, e siccome c'e' sempre qualche ebreo che sopravvive, non si capisce come mai si lamentano
Come succedeva ho poi messo questo mio post sulla pagina Facebook che allora avevo. Quale non e’ stata la mia sorpresa, e il mio stupore e il mio onore nel ricevere un like da un accademico prestigioso e di chiara fama, il prof. Angelo D’Orsi dell’Universita’ di Torino! 
Quale onore! Al prof. Angelo D’Orsi quindi piace 
-che gli ebrei si trovino senza un luogo in cui rifugiarsi
-che essere ebrei sia difficile come in Europa (cioe’ occorre rendere la vita difficile agli ebrei)
-che essere ebrei sia pericoloso come nei Paesi arabi (cioe’ occorre rendere la vita degli ebrei piena di pericoli)
-che vengano costretti a provvedere alla propria sicurezza e se non bastano i fondi, pazienza, che si chiudano le sinagoghe
-meno sinagoghe, meno scuole ebraiche, uguale progresso per i palestinesi
-e (sempre citando da un passaggio che piace al prof. Angelo D’Orse) non e’ necessariamente un male se scappa qualche mitragliata contro le sinagoghe.

Ora leggo il nome del prof. Angelo D’Orsi nella lista degli accademici italiani che chiedono il boicottaggio di una istituzione israeliana! Ben fatto, professore, questa volta sono io ad essere d’accordo con Lei!

steiumanne




Tema: La Giornata della Memoria 3

Nella lezione di oggi il Maestro Leonardo ha spiegato lo Locausto, che c’erano degli ebrei e poi non c’erano piu’ ma per fortuna c’e’ stata gente buona che li ha salvati molti, ma poi sono arrivati i sionisti e con l’aiuto di Hollliwood hanno fatto credere che Hitler sia il Male Assoluto, cosi’ l’opinione pubblica si e’ convinta che c’era bisogno di dare ai brei uno Stato, ed alora i brei hanno invaduto la pacifica e fertile terra di Palestina, e ridotto i nativi (colpevoli solo di avere la pelle piu’ scura) a essere come degli schiavi, gli hanno costruito i ghetti e i lager per ucciderli tutti. 
In tutti i Paesi circonostanti i arabi stanno benone solo in Palestina vengono oppressi dai sionisti invasori. Tutto questo deve finire e si deve trasformare lo Stato di Sdraele in uno Stato binnassionale in cui non ci deve essere la maggioranza dei brei e per fare questo bisogna che tornano i cinque sei sette milioni di arabi che i sionisti hanno cacciuto via, poi ci sara’ certo la pace in tutto il Medio Oriente. 
A questo punto Mihammad si e’ lzato in pedi e ha deto che a lui non gli ci importa niente della pace con i giudei, bisogna che li sbattono tutti in mare, non ci deve essere nessun ebreo, che la terra di Palestina e’ sacra all’Islam da tremila anni. il Maestro Leonardo ha poi detto che no, tremila anni fa non c’era ancora l’Islam. Alore Muhammad si e’ arabiato ancora di piu’ e gli ha detto Maestro sarai mica un sionista, che se lo sei ti mando a prendere, allora il Maestro Leonardo ha detto che siccome Muhammad e’ una vittima del colonialismo sionista lo promuoveva in storia e che tutti dovevamo imparare dalla dignita’ con cui sopportava le sue persecuzioni, e dalla sua volonta’ di dialogo e di come potrebbe essere migliore il mondo se invece di esserci Israele ci fosse uno Stato guidato da gente come Muhammad. Questa e’ la vera lezzione della Shoah e il modo che non si ripeta mai piu’
steiumanne

Tema: La Giornata della Memoria 2

Titolo: Il dovere della Memoria
Svolgimento: 
Nella Giornata della Memoria ricordiamo le molte vittime che il nazionalismo ha causato in tutto il mondo, soprattutto in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale e poi in Palestina, dove un regime crudele ed invasore, il sionismo, costringe i poveri nativi palestinesi a vivere in come dei ghetti ed infatti la loro popolazione e’ triplicata dal 1948 ad oggi, si vede che e’ proprio un genocidio. 
La lezione piu’ importante che dobbiamo imparare dall’Olocausto e’ che tutti i nazionalismi sono cattivi, e che gli ebrei che una volta erano vittime sono adesso carnefici e stanno facendo ai musulmani in tutto il mondo quello che i nazisti hanno fatto a loro. 
Infatti guardate in quanti Paesi i musulmani vengono perseguitati, come per esempio Francia Germania Italia Inghilterra Stati Uniti. In tutti questi Paesi ci sono sionisti che perseguitano i musulmani, e non vogliono che si arrivi a quel minimo di regole comuni per la convivenza. 
Cosa costerebbe infatti proibire alle donne di mettere vestiti che provocano i musulmani e smetterla di disegnare vignette che provocano, ma nessuno ci pensa, perche’ c’e’ una certa minoranza, di gente con il naso lungo e molti soldi, che vuole rafforzare Israele e quindi vuole la guerra con i musulmani. Se uno davvero impara la lezione dello Olocausto allora deve essere contro ogni razzismo, e sappiamo che c’e’ in Medio Oriente uno Stato razzista, che e’ lo Stato dove ci sono la maggioranza degli ebrei, e quindi la lezione che si deve imparare e’ che quello Stato e’ meglio che si trasformi in uno Stato pacifico e laico come il Libano o la Siria con una maggioranza araba e quelli che non sono arabi, che se ne tornino in Europa, dove durante la seconda guerra mondiale, gli europei ce la hanno messa tutta per aiutarli, e non si capisce come mai non se ne fidano, secondo me sono un po’ dei razzisti che non vogliono assimilarsi perche’ hanno paura della comtaminazione
In sintesi, proprio perche’ io ho imparato la lezione della Shoah grazie al Maestro Leonardo, ho anche imparato che sono contro ogni razzismo, quindi Israele  va distrutto e gli ebrei devono tornare nei paesi da dove sono venuti e gustarsi la bellissima sensazione di essere dovunque una minoranza perseguitata, come dice Nanni Moretti e’ cosi’ che si diventa intelligenti. 
restiamo molto umani. 


Tema: La Giornata della Memoria 1

Oggi era la Giornata de la Memoria ed alhora il Maestro Leonardo ci ha parlato delle grandi tragedie del nostro tempo: 
Gaza che e’ una prigione a cielo aperto, dove i poveri arabi sono costretti dall’esercito dei sdraeliani di prendere il diabete l’obesita’ ed altre malattie della poverta’;
Sabra & Attila una strage comandata da Sharon che e’ un capo militare barbaro come Attila (da qui il nome);
Deir Giassin, che i nazi sionisti hanno ucciso dei palestinesi, sei milioni, e poi hanno nascosto tutte le tracce;
la flottilla che era una barca di gente pacifica in gita poi aggrediti da soldati con la stella di Davide che non vogliono fare entrare nessuno che non sia israelita drento lo Stato di israele (perche’ c’e’ la Legge del Ritorno che permette che solo ebrei entrano dentro lo Sdraele);
a uccisione di Arrigoni che tutti sanno che sono stati quelli del Mossad truccati da arabi;
e soprattutto la invasione della Palestina che ai poveri contadini della Galilea ci hanno portato via la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di kaki, la radio a transistor, i dischi di Little Tony, la moglie! E po`, cus'e`? Un figlio militare, gli hanno ammazzato anche il maiale... Pover purscel! Nel senso del maiale...  
In tutto questo il Maestro Leonardo ci ha tegnuto a far nuotare che non ha usato la parola ebrei quindi che non lo si puo’ dire che e’ antisemita. Solo che quelle sono le tragedie e alora non si capisce come mai i brei continuano a parlar del Locausto che invece sanno tutti che i numeri non sono sicuri.
steiumanne


sabato 23 gennaio 2016

Ma io vi dico: toglietevi la kippah!

Sono scandalizzato, esterrefatto, inferocito. Continua l'occupazione ormai secolare della terra musulmana di Palestina. I locali indigeni, nobile e disarmata gente, sono costretti ad imbattersi in ebrei ogni volta che mettono naso fuori da casa. Viene loro proibito di esercitare la antica arte dell'accoltellamento degli ebrei. Non possono praticare pogrom. E di questo i primi a soffrire, badate bene, sono gli ebrei stessi, prigionieri di quella hybris nazionalistica che leva a loro la condizione privilegiata di esuli che tanta fortuna ha portato a me ed alle mie canzoni. 
Ordunque, mentre prosegue questo Olocausto terribile, i sicofanti annidati nella bambagesca redazione del solito fogliaccio berlusconoide, se ne escono ohime', orrore, oy vey, con la proposta infame e aberrante di indossare una kippah! 
Una kippah nel Giorno della Memoria! 
E' mai esistita una simile perversione idolatrica dei simboli della Religione dell'Esilio?   
Indossare una kippah, esporsi ai frutti dell'ira delle comunita' musulmane in Italia, proprio adesso che  termina l'infame e vergognoso boicottaggio della democratica Repubblica d'Iran. 
Ma io dico, io proclamo ed io annuncio, io, portavoce della millenaria saggezza hassidica, sono forse cosi' accecati gli ebrei d'Italia? Non ascoltano la voce dei pacifisti di Palestina, che fanno il possibile per far terminare questo orrore che si chiama Israele? Indossare una kippah, come fanno molti israeliani, e' una offesa verso i martiri palestinesi, e verso i musulmani di Italia, che fremono di indignazione ogniqualvolta vengono profferite le orride parole Israele, sionismo! 
E per tanto io lo dico e io lo annuncio. Io parlo con la voce della disperazione profetica ed in nome degli altissimi ideali di giustizia osservati dall'Unione Sovietica, quando veniva impedito agli ebrei di emigrare verso Israele, ed i treni arrivavano in orario. 
Mi levero' la kippah. Non ne posso piu' di venire associato ad Israele ed al sionismo, e non ne posso piu' di chi continua a dire che i palestinesi non sono solo martiri innocenti. La mia forte, consapevole e integrale identita' ebraica non puo' tollerare che si parli di colpe dei palestinesi, essi sono perfetti, essi sono vittime, essi sono il popolo eletto, e quindi io, per non offenderli, non portero' piu' alcuna kippah quando sono in scena! 

Monty Ovadia, saltimbanco

domenica 17 gennaio 2016

Un atroce silenzio

Da tempo noi Contadini della Galilea lamentiamo che e' in corso una censura violenta sulle nostre sofferenze. Nessun media, nessun quotidiano, nessun organo di stampa dedica attenzione al genocidio a cui siamo sottoposti, un massacro che dal 1948 ad oggi ha fatto triplicare il numero degli arabi israeliani.
Ed arriva, atroce e fredda, la prova scientifica e statistica di come i media congiurano per cancellare la nostra presenza dalla rete. Il sito Pornhub ha infatti reso pubblico l'elenco dei termini piu' utilizzati da chi naviga in Internet e visita quel sito, uno dei piu' visitati della rete. 
Abbiamo percorso la lista piu' di una volta e con disperazione constatiamo che vi si trovano termini come Japanese, Female Friendly (una chiara offesa ai principi dell'Islam), e poi Ass, Lesbian, MILF (acronimo per Movimento Israeliano di Liberazione Femminile), Mature, Threesome, Babysitter e non c'e', ripetiamo, non c'e' il termine Palestinians, ne' quello Palestine
Avete capito bene. In uno dei siti piu' visitati della rete, e' stata cancellata, certamente con la violenza, ogni traccia della millenaria presenza palestinese. Una cappa di opprimente silenzio cade sulla nostra voce di oppressi dalla dittatura sionista.
E ci sara' da aspettarsi che qualcuno lo trovi pure divertente! O eccitante! 
Quando, quando, quando finira' questo Olocausto?! 

La lezzione della Shoah

Ne la iminensa de la Giornata della Memoria, il Maestro Leonardo ci a' fato una importante lessione sulla Shoah e la Memoria. E' molto mportante, ha spiegato il Maestro Leonardo, che non esiste solo quello dei brei, bisogna sentire il punto di vista di tutti, che e' meglio.
Non bisogna farsi intimidire dai sdraeliani. Altrimenti va a finire che non si può avere differenti punti di vista sulla Shoah e il solo pensiero è psicoreato. 
Sentiamo quindi questo punto altro di vista. Che e' come che un bruto giorno uno si sveglia ed in casa sua c'e' uno strangero che gli dice che la sua famiglia ha subito un massacro, e che lui e' uno dei pochi superstiti. Questo massacro che tutti ne parlano il 27 gennaio e' la scusa con la quale questo signore straniero viene a vivere dentro casa di quel povero arabo. 
Il straniero ebreo e' in realta' un ladro di terra ma chiunque gli fa delle critiche viene accusato di essere antisemita. 
Voi penzate come si deve trovare uno, se uno straniero entra in casa e gli fa vedere un codice catastale del sec. IX, che stabilisse che un un antenato del signore viveva li'. E poi questo invasore di casa tua mette la artiglieria sul pianerottolo e costruisce muri dentro casa tua, e chiama i muri barriera difensiva, tutto con la complicita' di un zio molto potente. 
Non poteva lo straniero starsene a casa sua, che tutti gli volevano bene e lo aiutavano ad assimilarsi, che e' meglio? 
Va bene parlare del Locausto , ha deto il Maestro Leonardo, ma non dobbiamo dimenticare come soffrono i bambini di Gaza. Purtroppo se qualcuno prova a parlare di Gaza nel Giorno della Memoria poi riceve molte accuse di essere antisemita. 
E gli impediscono di dire che i bambini ebrei o palestinesi hanno gli stessi sogni, sono tutti e due chiusi dentro un recinto. 
Certo ci sono anche i bambini israeliani ma quelli sono entrati in Israele grazie alla Legge del Ritorno, che porta via aria acqua e spazio a chi ebreo non e', quindi perche' bisogna parlare dei bambini israeliani, che poi sono anche di meno dei bambini arabi? 
Che la si smetta di parlare degli israeliani attaccati dagli arabi, che gli arabi quella era casa loro, se gli israeliani non vogliono essere attaccati pensino a cancellare la Legge del Ritorno, che e' meglio. 
I sionisti e gli americani fanno sempre infatti questo trucco dei numeri. 
Nella Seconda Guerra Mondiale sono moruti un miliardo e 800 milioni di persone, perche' tutti parlano solo degli brei? 
E' un trucco, e' come quando i sionisti invece di dire “i palestinesi hanno fatto cinquanta morti israeliani in 3 giorni” dicono “gli attacchi suicidi hanno ucciso l'equivalente di 2500 americani in tre giorni”. Per ottenere una cifra di "2500 americani" moltiplicano le vittime degli attentati (50) per la popolazione degli USA (250 milioni) e diviso il tutto per la popolazione d'Israele (5 milioni). 
E si capisce che “l'equivalente di 2500 americani” suona peggio di “50 israeliani”; il problema è che non ne erano morti 2500, ne erano morti 50, c'è differenza. E' un trucco! Un trucco sionista! 
Chi parla molto di quei sei milioni, ragiona cosi': il popolo ebraico e' piccolo e quindi ogni perdita è immensamente più preziosa. Ma questo contraddice anche il postulato dell'uguaglianza degli uomini! 
E come si puo' dire di aver imparato la lezione della Shoah se si continua a dire che gli ebrei sono vittime speciali. Devono imparare a essere vittime e stare zitti. Che e' meglio. 
Alla fine della lessione del Maestro Leonardo io ho imparato che la Memoria e' importante e che non bisogma lasciarla agli ebrei seno la usano per fare cose brutte in Palestina e davvero chi ha imparato la lezione della Shoah sono i pacifisti che fanno manifestazioni contro lo Stato di Sdraele che speriamo diventi preso lo Stato dei palestinesi, solo cosi' i brei potrano dire di aver imparato la lezione della Shoah, ma se questo non lo fanno che stiano zitti. Che e' meglio.
steiumanne

sabato 9 gennaio 2016

"Troppo comodo con la pancia piena". Pensieri e riflessioni.

Oggi il Maestro Leonardo ci ha spiegatho che non bisogna mica credere a quello che scrivono i giornali e che dice la televisione e che sta scritto sull'internet, cioe' che dei musulmani hano violentato delle donne in Germania la note di Capodanno. 
Noi ocidentali ci abbiamo sempre il rassismo e ogni volta che parliamo dei musulmani dobiamo stare atenti a non darci credito alla islamofobia e ci abbiamo anche l'orientalismo come ha descrito EdwardSaid quindi abiamo paura che le donne sono stuprate, ma e' una paura esagerata, perche' infatti quelle stesse donne vanno negli istessi Paesi a fare il turismo sessuale, troppo comodo fare i moralisti con la pancia piena, e non solo la pancia. 
Cioe' puo' anche essere che qualcosa e' sucesso, forse qualche palpatina di tropo, ha deto il Maestro Leonardo, ma non dobiamo dimenticare il male che abiamo fato loro di togliergli il petrolio e metterci il colonialismo, adesso i musulmani sono piu' poveri di noi. Loro quando loro sono giovani prima di venire qua ci hano la televisione satelitare e vedono tute quelle donne scosciate nude che sono qui da noi ovvio che quando vengono qua, si sentono sclusi senza il benessere che gli facciamo loro credere ed allora vogliono prenderselo, come ha spiegatho EduardSaid. E poi sapiamo tutti che dove c'e' benessere le donne non sono violentate (vedi presempio la Arabia Saudita). noi abiamo fato poveri i Paesi dei musulmani, troppo comodo adesso ascusare loro di violenza, noi con la pancia piena.
Dice il Maestro Leonardo che noi poi siamo andati in tera musulmana e ci abiamo trapiantato lo Sdraele, poveri arabi che avevano fatto nulla. Anzi molti hano anche partezipato alla Resistenza contro i nazisti; nei libri di storia non c'e' scritto, perche' - come dice EduardSaid- la cultura storica e' dominata dall'orientalismo e fanno il Resistenz-washing. Eppure, nonostante che gli arabi sono per natura e cultura contro ogni razzismo, noi siamo andati a piantarci lo Sdraele in mezzo a loro e li costringiamo a convivere con ebrei. Quindi che diritto abbiamo di lamentarci quando vengono qua e stuprano le donne che sono in giro senza marito? Non e' forse vero che Israele violenta la bella natura della Palestina e la rigogliosa foresta di Gaza? 
Dobbiamo cerchare di capire la loro cultura. Pensate che sofferensa deve essere per un arabo cressiuto che li hano insegnato che i sionisti verranno presto cacciati dalla sacra terra di Palestina, arrivare in Europa e scoprire che ci sono ebrei, che sono sionisti, che sventolano la bandiera israeliana, che nessuno li controlla, nessuno li scheda, hanno le loro sinagoghe e scuole ebraiche. Io dico che e' un trauma anche per noi, vedere tutti questi ebrei che non si smarcano dal sionismo (mi fanno in effetti molto arrabbiare, pretendono anche di difendere Israele), figuratevi come puo' essere traumaticho, per un povero arabo chiamiamolo Omar, e quando e' traumatizzato che fa? Ma mi sembra ovvio, cerca un po' di conforto e calore e affetto e cattivi e rassisti noi che diciamo che e' stupro, troppo comodo fare gli scandalizzati con la pancia piena quando ci sono cosi' tanti bambini palestinesi che muoiono di fame perche' gli sdraeliani ci tengono a mentenere la purezza razziale del loro Stato. 
E pensate che terribile sofferensa deve provare un giovane arabo, ha detto il Maestro Leonardo con le lacrime agli occhi, quando vede che da noi ci sono cosi' tanti uomosessuali e persino liberi in qualche Paese di sposarsi! Dobbiamo evitare l'orientalismo e l'etnocentrismo e pensare che quello che vale da noi puo' valere per tutti gli altri, ed imporre quindi la uomosessualita' alle pure ed incorrotte anime dei giovani islamici, troppo comodo starsene qua con la pancia piena e pretendere che loro smettano con le loro usanze secolari come la lapidazione degli omosessuali, che c'e' anche nella Bibbia, quindi -come dice EdwardSaid- che diritto abbiamo di lamentarci? Un giovane arabo ed islamico che si trova a Capodanno attorno a una stazione tedesca, in una citta' che non conosce, piena di omosessuali e di ebrei, che altro puo' fare se non violentare una donna non accompagnata?
Se da loro sono bituati che la dona e' oggetto di venerazione, poi vengono qui e scoprono che si vestono come delle sgualdrine e zoccole, cosa ci possono fare se viene loro da intervenire per rimettere a posto le cose e fare che la corotta societa' ocidentale segua la morale del Profeta? Prima del slamismo radichale in quei Paesi c'era la speransa di poter distruggere lo Sdraele, ma noi ocidentali gliela abbiamo tolta, ed adesso i giovani arabi non hano nessuna possibilita' di rischatto, ecco perche' diventano islamisti, la religione non c'entra, lo spiega bene EdwardSaid
Bisognera' prima o poi creare un sistema di toleranze  accettare che i musulmani hano delle suscetibilita' e creare un recinto di cose su cui non si puo' scherzare, che senno finisce come a SciarlieHebdo che sono provocatori e se la sono andata a cercare 
I gay presempio mica posono pensare di avere i diriti che hanno gli heterosecsuali, che poi i musulmani si rabbiano. Anche le done, come ha detto la sindachessa compagna di Colonia, devono imparare a comportarsi in maniera morigerata e modesta e sottomessa cosi' che non si rabiano i musulmani, che per il colonialismo hano tanto soferto. 
E poi, ha deto il Maestro Leonardo che gli brilavano gli oci in quel momento, l'Europa deve metere  un po' in riga Sdraele e gli ebrei, che ci hano quel privilegio di immigrare in Sdraele a spese di chi ebreo non e', evidentemente, invecie dovrebero restare qui che cosi' sono i slamici a prendersi cura di loro e dei loro privilegi. 
steiumanne

P.S. caro Maestro Leonardo, ma questo EdwardSaid che le ha indovinate tutte e non sbagliava mai, per che squadra ha fatto il capocannoniere? Per la Juve?