I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

sabato 27 febbraio 2016

Amici ebrei, che tragedia! 
Perché avete abbandonato l'Europa dell'Est dopo la Seconda Guerra Mondiale? Non ricordate come, dopo la Shoah, tutti noi eravamo pieni di buona volontà e ci eravamo trasformati in bravi europei amanti degli ebrei? Sì è vero, per colpa dei tedeschi in tutti i Paesi d'Europa è stata in vigore la caccia all'ebreo, ma se guardate bene  ed ascoltate con attenzione, soprattutto con umiltà, quella umiltà che -siamo onesti- ogni tanti vi manca, scoprirete che tutti quelli che hanno perseguitato ebrei hanno un parente un amico un collega un cugino che ha nascosto degli ebrei e quindi perché essere cattivi e spietati come ordina il Dio dell'Antico Testamento?  Perché non sapete perdonare? Perché, insomma, siete così ebrei?
E anche dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, in cui diciamolo!- non è che siete morti solo voi ebrei, ci sono stati anche morti tedeschi e polacchi e italiani e russi e francesi ma non se ne parla mai perché voi pensate solo alle tragedie che succedono a voi, e poi vi lamentate se la gente non vi sopporta. Dicevo, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale c'è stato qualche pogrom qua e là, verso ebrei che tornavano nelle loro case, ma bisogna capire la situazione è complessa, nessuno è innocente, ed insomma se c'è antisemitismo è anche colpa vostra che siete ebrei. Se non foste ebrei non ci sarebbe antisemitismo contro di voi. Quindi qualche colpa la avete anche voi. 
Ecco, questo voi non lo volete capire. Non sapete perdonare gli europei, solo perché hanno cercato di sterminarvi. E invece di rimanere in Europa, e imparare la lezione, e starvene buoni ed umili e sottomessi, e assimilarvi con il resto degli europei, insomma scomparire, ecco che ve ne siete andati in Palestina a rubare la terra ai poveri arabi. Ma perché, mi chiedo e vi chiedo? Cosa è tutta questa frenesia di essere ebrei? Non potete scomparire? Diventare cristiani, musulmani o magari comunisti? 
E adesso, guardate un po' cosa succede in Europa. Arrivano immigranti da tutto il mondo islamico, e c'è la grande opportunità di trasformare l'Europa in un continente a maggioranza islamico. Non sarebbe bellissimo? Cosi' ogni uomo può sentirsi a casa sua al Cairo come a Stoccolma, come a Bruxelles come a La Mecca ? La stessa religione, la stessa lingua, la stessa architettura, una Europa finalmente unita dall'Islam in cui ogni uomo (e sottolineo uomo e maschio) potrà sentirsi finalmente parte della stessa società, e  della stessa cultura? Ma voi invece no! Voi ebrei non volete essere parte di questa bellissima Europa islamica di domani, e che fate? Ve ne andate in Israele. 
Ma perché? Non sapete che il Medio Oriente è un posto molto pericoloso per voi? Restate qua, restate in Europa, l'Islam pacifico e tollerante si prenderà cura di voi. E delle donne. E dei gay. E anche dei cristiani, via. 

venerdì 19 febbraio 2016

Gli uomosessuali sono preseguitati nello Sdraele

Oggi il Maestro Leonardo ci ha fato una lessione sui diritti degli uomosessuali che sono molto perseguitati dallo Sdraele, nfatti in Sdraele siccome che e' uno Stato teocratico ed ebraico, viene impossibile celebrare matrimoni gay, alhora sucede che le copie gay vano di farsi sposare all'estero e poi tornano e sono considerati come sposati a tutti gli effetti. 
Questo -ha spiegattho il Maestro Leonardo- e' una teribbile ingiustissia e un segno di cuanto Sdreaele siccome e' ebraico e' arretrato, una theocrassia medievale. Invece in Paesi piu' liberi come per esempio Siria Iran e Palestina tutte queste ipocrissie non ci sono. 
Cierto non c'e' anchora il matrimonio ghey, ma in fin dei conti a cosa ci serve, loro sono arabi e la mosessualita' e' un vissio che hano portato i colonizzatori occidentali, e un ghiorno quando fintalmente sara'  finita la guerra di liberassione contro il Zio Nismo, alhora anche tutti questi Paesi havranno il matrimonio ghey.
Se adeso non ce lo hanno e' solo perche' c'e' il musulmanesimo che e' stato creato da Sdraele per avere una schiusa per non fare la pace con i musulmani. 
Pero' a questo punto Muhammad si e' arabiato ed ci ha deto al Maestro Leonardo: 
Cosa casso dici, che ci sono i ricchioni da noi? Guarda che noi siamo simpatissanti di Hizballah, cioe' siamo prodi combattenti eroici se lo ripeti ti mando mio cugino Ahmed e ti fa un qlo cosi'. 
A quel punto il Maestro Leonardo ha risponduto che lui amirava molto Muhammad perche' si vede che e' un laico moderato e che tuti quanti noi dovevamo chiedergli schusa. 
Particolarmente queli di noi che ci hanno un incarnato ebraico devono chiedere schusa ai arabi che sono vitime dei brei, sempre e comunque, quei cativi brei che vogliono imporci il matrimonio ghey dapertutto

steiumanne

lunedì 15 febbraio 2016

La radicalizzazione del conflitto

Caro diario il Supplente Leonardo ha tenuto una coltissima conferenza. Quindi io ho imparato la radicalizzazione del conflitto in Medio Oriente.
Funziona così: tutte le volte che i palestinesi colpiscono Israele, Israele reagisce e radicalizza il conflitto, invece di accettare di morire come da secoli fanno gli ebrei e come bene spiega Moni Ovadia. Come si vede Israele non ha niente a che fare con l'Ebraismo, quello vero, quello appunto di Moni Ovadia.
Un'altra cosa che succede e' che Israele uccide di proposito tutti i leader arabi che sono disposti a aprire un negoziato di pace con loro. Per esempio a dicembre un missile israeliano ha ucciso Samir Kuntar, un leader pacifista di Hezbollah.  
Questa è chiaramente una provocazione di Israele volta a radicalizzare il conflitto e a causare una reazione armata e violenta da parte dei pacifisti libanesi di Hezbollah. Come spiega un celebre studioso che si chiama Monthammad Ovadiah non hanno altre alternative
I leader di Hezbollah sono infatti pacifisti. Tutti i leader arabi sono pacifisti! La propaganda sionista e la hasbarah raccontano che non riconoscono Israele, ma questo è sicuramente falso perché infatti per fare azioni contro cittadini israeliani bisogna prendere la mira, e per prendere la mira contro gli ebrei israeliani e distinguerli dagli arabi, bisogna certamente riconoscerli. Quindi come si vede tutti i leader arabi riconoscono Israele e gli israeliani. 
Israele pero' fa cadere questi chiari segnali di pace e cerca di radicalizzare il conflitto. I soliti propagandisti hasbaristi ci vogliono far credere che gli arabi non riconoscono Israele, perché non riconoscono lo Stato ebraico. Pensa te che sfacciataggine: si aspettano che i musulmani e gli arabi di tutto il mondo smettano e mettano da parte il loro sogno,  il bellissimo sogno  di un mondo in cui gli ebrei non hanno più il privilegio di salvarsi quando qualche dittatore li espelle. E poi, se gli ebrei tornano ad essere in esilio, chi cantera' piu' le bellissime canzoni di Moyoyoy Ovodyoy? 
Non è infatti bellissimo immaginare un mondo in cui gli ebrei ritornano a essere esuli, senzapatria, profughi? E che devono quindi chiedere ospitalità ovunque? E in questo modo daranno quindi al mondo una straordinaria possibilità di essere più buoni? Questo e' il vero Tikkunolam, sperfezzionamento del mondo, secondo la lezione di Ovadiah Monissef, un sapiente ebreo purtroppo emarginato dall'ebraismo istituzionale Anche me questa sembra una bellissima idea, purtroppo l'imperialismo sionista impedisce di realizzarla, gli ebrei si vogliono tenere il loro Stato razzista e per difenderlo,  dovunque sono, cercano di radicalizzare il conflitto.
Il Medio Oriente è un luogo molto pacifico prima che ci arrivassero i sionisti  con questa loro mania di non assimilarsi; ho scritto sionisti, non ebrei, quindi non sono antisemita. Gli israeliani evidentemente disprezzano chi non è israelita, non si vogliono contaminare con i gentili, e quindi hanno bisogno bisogno di fare la guerra come nella antica Sparta; ho scritto israeliani ed israelita non ebrei quindi non sono antisemita. 
E poi, come vi ho mostrato, nella mia biblioteca ho gli scritti del sapiente ebreo Ovadiah Monissef, i libri di Monthammed Ovadiah, ho tutti i dischi di Moyoyoy Ovodyoy, e ho visto due volte tutti gli spettacoli di Moni Ovadia, Non posso essere certo accusato di antisemitismo, solo perche' dico che  la presenza di ebrei in Medio Oriente ha il risultato di radicalizzare il conflitto, e che chi vuole levare di mezzo Israele e' un pacifista che cerca di fermare il conflitto. 
Ci vuole uno stato laico dove tutti sono uguali e il sionismo viene proibito, cosi' di ebrei ce ne sono pochi a rompere le palle.  E invece il conflitto si radicalizza. 
Steiumanne!



venerdì 12 febbraio 2016

#steiumanne

Siamo omofobi, misogini ed antisemiti. Ma per buone ragioni!

Sacrificare i miei figli? Subito! Rinunciare a 1% della Palestina? Mai! ‪#‎steiumanne‬

Fermiamo la punizione collettiva dei palestinesi. Puniamo tutti gli israeliani. ‪#‎steiumanne‬

Se avessimo armi nucleari le useremmo contro Israele. Come vedete, vogliamo la pace. ‪#‎steiumanne‬

Certo, io uccido bambini, ma quelli costruiscono case! ‪#‎steiumanne‬

Ci sono tre tipi di palestinesi: terroristi, fiancheggiatori e traditori ‪#‎steiumanne‬

Certo, noi gridiamo "morte agli ebrei". Ma dovete sforzarvi di capire che e' un grido di pace. ‪#‎steiumanne‬

Certo, uccidiamo bambini. Pero' se crescono poi diventano soldati. Quindi non sono civili ‪#‎steiumanne‬

Certo, uccidiamo donne incinte. Pero' i loro figli diventano soldati. Quindi non sono civili ‪#‎steiumanne‬

I palestinesi sono sempre civili. Gli ebrei sempre militari ‪#‎steiumanne‬